L’ Ortrugo è un vino DOC Colli Piacentini ottenuto dall’omonimo vitigno. Il vitigno ortrugo è una tipologia autoctona del territorio piacentino, diffuso su tutti il territorio. Inizialmente veniva coltivata e utilizzata come uva da taglio e solo a partire dagli anni ’70, per volere dei viticoltori locali venne vinificato. Oggi l’Ortrugo è il vino bianco più diffuso nel territorio piacentino.  Caratteristico il suo colore paglierino chiaro, il suo odore delicato e il suo sapore secco, abboccato, tranquillo e vivace.

L’Ortrugo DOC Colli Piacentini viene prodotto , dai viticoltori locali, nella versione Ortrugo Frizzante, Ortrugo Fermo, Ortrugo Spumante.

D.O.C. ORTRUGO

Tra i vini bianchi dei Colli Piacentini, l’Ortrugo è senz’altro tra i più diffusi oltre che il più caratteristico della zona. Nasce dal vitigno omonimo, tipico ed esclusivo del piacentino e fino ad alcuni decenni fa veniva utilizzato principalmente come uva da taglio, il nome deriva da “Altruga o Artruga” che in dialetto piacentino significa “l’altra uva”, infatti in passato veniva vinificato insieme ad altri vitigni a bacca bianca e quasi mai da solo. Grazie alla lungimiranza di alcuni produttori, che cominciarono a vinificare l’Ortrugo autonomamente, venne riscoperto come vino agli inizi degli anni ’70, ottenendo un prodotto che ancor oggi riscuote un notevole successo anche al di fuori dei confini regionali. Questo rinnovato interesse ha permesso di ottenere, agli inizi degli anni ’80, la Denominazione di Origine Controllata. L’Ortrugo è diffuso principalmente come vino frizzante e spumante, ma di recente anche la versione ferma ha trovato un importante favore presso il pubblico.

Colore paglierino chiaro tendente al verdognolo, delicato, caratteristico, con retrogusto amarognolo asciutto, vivace o frizzante, anche spumante. Servito alla temperatura ideale di circa 9°C, è ottimo come aperitivo, vino da tutto pasto, si abbina ad antipasti magri, paste asciutte e risotti con salse e verdura.

Colore: paglierino chiaro tendente al verdognolo.
Odore: delicato, caratteristico.
Sapore: con retrogusto amarognolo asciutto.
Grado alcolico: 11°.