Il Gutturnio DOC Colli Piacentini è il vino maggiormente prodotto e conosciuto nella provincia di Piacenza ottenuto da vitigni di Barbera e Croatina.

La sua storia nasce in epoca romana grazie a Lucio Calpurnio, suocero di Giulio Cesare, la cui madre aveva origini piacentine.

Il nome della DOC deriva da “Gutturnium” una grande coppa d’argento di circa due litri utilizzata in epoca romana al termine della cena. La grande coppa veniva riempita di vino e passata di mano in mano tra i commensali per bervi  il vino.

Un vino che già nell’antichità era simbolo di fraternità, amicizia, unione e convivialità.

Il nostro Re dei Colli Piacentini, il perfetto connubio tra Barbera e Croatina, frutto della cultura , del lavoro  e della tradizione che i nostri vignaioli tramandano di generazione in generazione.  Oggi il Gutturnio viene prodotto da tutte le aziende dei Colli Piacentini, nella versione classica frizzante, nella versione ferma come Gutturnio Superiore e Riserva.

La prima etichetta recante la denominazione “Gutturnio” risale al 1939 da un’azienda di Vicomarino  e il suo successo fu tale che nel 1941 il  Ministero dell’Agricoltura inserì il Gutturnio tra i  vini pregiati. Il Consorzio Vini DOC Colli Piacentini, ha raccolto alcune delle prime etichette della nostra DOC creando una piccola mostra in itinere.

Il nostro Re dei Colli Piacentini, ha acquisito la  DOC nell’ormai lontano 1967 ed oggi celebriamo il suo 50° compleanno.

Un vino che rappresenta i nostri vignaioli, l’amore e il forte senso di appartenenza con il territorio, il desiderio di difendere le sue origini e la sua storia, un vino che si sposa perfettamente alla tradizione culinaria piacentina.

Il Consorzio Vini DOC Colli Piacentini celebra questa importante ricorrenza sottolineando il forte legame con il territorio e la tradizione Piacentina.

Scopri tutti gli eventi del 50° anno del Gutturnio e celebralo con noi.